Isolamento termico in periodo invernale ed estivo Isolamento termico in periodo invernale ed estivo

Isolamento termico in periodo invernale ed estivo

Il D.Lgs. 311/2006 affronta il problema del risparmio energetico sui consumi di riscaldamento invernale. Tuttavia nei climi temperati, ad elevata escursione termica diurna/notturna e con grande variabilità durante le stagioni, non basta ragionare solo in termini di consumi invernali. E' necessario pensare ad una casa confortevole e a basso consumo energetico anche in estate, capace di garantire un benessere termo-igrometrico all'interno dell'abitazione costante nel tempo.
Le pareti in laterizio dotate di elevata inerzia termica diventano dunque l'involucro edilizio ideale soprattutto per le zone a clima temperato come l'Italia.

 

Le nuove normative sul risparmio energetico hanno posto grande attenzione al riscaldamento invernale favorendo l’adozione di tipologie di involucri leggeri e iperisolati, ideali per climi estremi (molto freddi o molto caldi) dove l’escursione termica non è molto elevata. In Italia, tuttavia, la situazione climatica ha un carattere variabile: un’elevata escursione termica, sia su scala stagionale sia nell’arco delle 24 ore, crea la necessità di adottare involucri edilizi verificati in regime dinamico capaci di modulare la variazione e l’imprevedibilità del clima.

 

Numerosi studi hanno evidenziato come in Italia il rapporto tra consumi estivi ed invernali varia in funzione delle diverse latitudini che attraversano il Paese. Con riferimento ad un edificio mal progettato o molto vetrato, il rapporto tra consumi estivi ed invernali risulta di circa 6:1 a Palermo, 3:1 ad Ancona, 1:1 a Cuneo. Si consuma dunque di più per il condizionamento estivo che per il riscaldamento invernale. Con un buon progetto dell’involucro, il rapporto tra consumi estivi e invernali diminuisce a 3:1 a Palermo e 1,5:1 ad Ancona, mentre rimane di 1:1 a Cuneo. Emerge dunque l’importanza di una corretta progettazione del raffrescamento estivo, che potrebbe essere risolta grazie all’impiego di involucri edilizi massivi.